Ott 6, 2015 - Sardegna    No Comments

Lo Scultone

Le leggende folkloristiche sarde riferiscono dell’esistenza dello scultone, un animale rettiliforme simile ad un drago che uccideva uomini e animali nei pressi di Baunei (Nuoro), la fuga di un drago chiamato scultone avrebbe aperto la voragine detta del Golgo.

4119646214_4b5c8f8546_b

A eliminarlo definitivamente sarebbe stato Pietro apostolo, con un astuto accorgimento, poiché lo sguardo dello scultone aveva il potere di uccidere, Pietro lo avrebbe guardato per mezzo di un piccolo specchio, neutralizzando tale potere. Afferrato per la coda lo Scultone venne sbattuto ripetutamente a terra, fino a quando il suolo non cedette inghiottendolo e lasciando aperta la profonda fenditura che ancora oggi è visibile.

Secondo alcuni si tratta di uno stellione (o tarentola mauritanica) rimasto in letargo sotto terra per 10 anni. Secondo altre fonti si tratta di un serpente o di un rettile di grosse dimensioni, altri ancora lo descrivono come un drago con sette teste e con una croce in cristallo sulla fronte che chi riuscirà a prendere avrà fortuna per 5 generazioni. In realtà nessuno l’ha mai visto, sia perché queste specie di mostro si nasconde alla vista, ma anche perché la sua comparsa è assai pericolosa, il suo soffio, infatti, può uccidere, così pure il suo sguardo.

Lo Scultoneultima modifica: 2015-10-06T14:20:45+02:00da flashdoc92
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento